15 gennaio 2018

Presentazione pubblica del Comitato di Caserta dell'Istituto per la storia del Risorgimento italiano


Sabato 20 gennaio 2018 alle ore 10, presso il Museo civico e teatro E. Petrolini del Dipartimento di giustizia minorile in Piazza Angiulli in Santa Maria Capua Vetere si svolgerà un "Incontro sul Risorgimento" e sarà presentato pubblicamente il Comitato di Caserta, presieduto dal prof. Nicola Terracciano.

Scarica la locandina del programma

14 gennaio 2018

Un libro di Ewa Kawamura sulla storia degli alberghi di Napoli



Ewa Kawamura, Storia degli alberghi napoletani. Dal Grand tour alla Belle époque nell'ospitalità della Napoli "gentile", Clean edizioni, Napoli 2017, pp. 315, euro 40,00.

Ewa Kawamura è studiosa giapponese e massima esperta di storia delle strutture alberghiere europee. Questo volume dedicato al patrimonio ricettivo di Napoli tra età moderna e contemporanea è l'esito di un lungo e accuratissimo lavoro di ricerca condotto da Kawamura negli archivi locali e nella pubblicistica internazionale. Una metodologia di ricerca di altissimo livello, di cui si giova anche questa edizione, nella quale l'iconografia non è semplice illustrazione, ma documento storico, contestualizzato e oggetto di interpretazione critica.
Un libro che si presenta già come un punto di riferimento per la storia dell'architettura, del turismo e dell'iconografia, senza trascurare l'interesse che il volume sollecita nell'ambito della storia economica e dunque per la storia dell'impresa. E' ben noto che il tema non è nuovo all'autrice, della quale ricordiamo gli studi, altrettanto accurati, dedicati agli alberghi di Capri, ma anche una serie di saggi ed articoli scientifici pubblicati negli anni precedenti.
Un volume che appare in una congiuntura particolarmente felice per Napoli e il turismo. La città infatti proprio in questi ultimi anni sta recuperando velocemente un appeal turistico che le vicende del secondo Novecento avevano violentemente soffocato. La distruzione bellica, l'insediamento di poli industriali di grande impatto ambientale, le crisi economiche degli anni '70, il degrado urbanistico, l'epidemia di colera del 1973, il terremoto del 1980 avevano azzerato ogni forma di turismo nella città. Il volume di Ewa Kawamura contribuisce a restituire a Napoli un'identità turistica sulla quale oggi è più che mai doveroso e opportuno riflettere per operare e governare. (Annunziata Berrino)

Un libro collettaneo su architettura arti fotografia nel Mediterraneo

Andrea Maglio, Fabio Mangone, Antonio Pizza (a cura di), Immaginare il Mediterraneo: architettura arti fotografia, Artstudiopaparo, Napoli, 2017, pp. 396, euro 35,00.

Un libro che raccoglie i contributi presentati a un convegno internazionale promosso dal BAP (Centro interdipartimentale di ricerca per i Beni Architettonici e ambientali e per la Progettazione urbana) dell'Università di Napoli Federico II e dall'Universitat Politecnica de Catalunya e svoltosi a Napoli il 16-17 gennaio 2017.
Tre le sezioni del volume: I - La costruzione dell'immaginario; II - Progetto e costruzione dell'architettura; III - I luoghi del turismo.
In questa sede segnaliamo soprattutto le relazioni raccolte nella terza sezione, che presenta un'introduzione di Andrea Maglio.
Ecco l'indice dei saggi:
- Sergio Pace, Il mare d'inverno, e poi anche d'estate. Nizza Marittima, città di villeggiatura nell'età della Restaurazione sabauda (1815-60)
- Salvatore Di Liello, Dal refuge all'utopia del modernismo: Procida nel Novecento
- Ciro Buono, La linea di costa di Pozzuoli. Progetti e trasformazioni nel Novecento
- Renata Picone, Capri e il Mediterraneo. Architetture e paesaggi da consegnare al futuro
- Chiara Baglione, Immaginare la "Capri del Nord". Architetti e architetture all'isola d'Elba
- Andrea Maglio, L'altra faccia del golfo. Ischia e l'architettura mediterranea
- Julio Garnica, Cadaquès, isla del Mediterraneo
- Salvador Guerreo, Maria Cristina Garcìa Gonzales, Ifach o la 'invenciòn' de un paisaje mediterràneo
- Carolina De Falco, Paesaggi e città della Costiera Amalfitana nell'immaginario iconografico, culturale e turistico del Novecento
- Silvia Musquera i Felip, Costa Brava, la invenciòn de un paisaje
- Adele Fiadino, Progettare nel Mediterraneo: l'edilizia residenziale sulle coste italiane nel secondo dopoguerra (1945-1970)
- Pisana Posocco, L'invenzione dei luoghi turistici. Lo stile "costa Smeralda" tra primitivo e catalano.

Letteratura e viaggio alla ricerca del benessere

Christine de Buzon, Odile Richard-Pauchet (a cura di), Littérature et voyages de santé, Classiques Garnier, Paris, 2017.

Un libro che analizza le strategie di narrazione di una trentina di viaggiatori e viaggiatrici, scrittori e poeti, filosofi e medici dall'antichità al XXI secolo, attraverso le loro relazioni con i luoghi di soggiorno e di cure balneari.

All'interno del volume segnaliamo il saggio di Laetitia Levantis, Vers une nouvelle approche de Venise et sa lagune. Thermalisme et tourisme balnéaire au temps des Habsbourg, pp. 397-412.

Un call for paper dal Touriseum sulla "Vita quotidiana e lavoro nel settore turistico"


Il Touriseum – Museo provinciale del Turismo ha in programma un convegno che si terrà in data 25 e 26 ottobre 2018 a Castel Trauttmansdorff a Merano.

La tematica verterà sul personale alberghiero in relazione alla “Vita quotidiana e lavoro nel settore turistico”.
Scadenza invio proposte: 30 aprile 2018